Giubbotti & Giacche

COME INDOSSARE UNA GIACCA

Prima di tutto attenzione alle misure, l’abito deve far risaltare la vostra figura e non di certo accentuarne i difetti per questo, se non siete molto alti e neanche magrissimi, evitate, ad esempio, la giacca lunga: ingoffa e accorcia con conseguente effetto “sacco di patate”. La lunghezza standard deve coprire interamente la curva delle natiche
le spalle della giacca devono essere sufficientemente larghe in modo tale da permettere alle maniche di scendere senza “intoppi”, tipo di muscoli, ma non esageratamente imbottite, per evitare l’effetto armatura
fate attenzione al giromanica, che non deve essere stretto ma adattarsi comodamente all’ascella, lasciandovi una certa libertà di movimento
spesso le pieghe che “tirano” o, al contrario, la stoffa che rimane molle e floscia sono indicatrici: o la giacca ha qualche difetto o avete sbagliato misura
l’aderenza della giacca alla vita dipende dal vostro gusto personale e dai modelli, più o meno classici, che preferite: la vostra silhouette, però, è fondamentale, scegliete un modello che vi valorizzi. No alla giacca stretta se avete pancetta e maniglie dell’amore
anche se siete magri e vi piacciono i modelli aderenti, fate attenzione alla larghezza del torace: la giacca si deve allacciare comodamente e rimanere comoda anche da seduti (se si formano troppe pieghe, è comunque meglio slacciarla)
il tema “allacciare la giacca” merita un approfondimento: nelle giacche monopetto, sia a 2 che a 3 bottoni, l’ultimo bottone non si allaccia MAI. Nelle giacche a 2 bottoni si allaccia quindi solo il primo, in quelle a 3 bottoni solo quello centrale, o i primi 2. Se, sotto la giacca, indossate il gilet, non allacciate mai l’ultimo bottone
rimanendo in tema di bottoni, nelle giacche sartoriali i bottoni delle maniche sono bottoni “veri” provvisti di asole, anche se, comunque, puramente ornamentali. Per far vedere che si possiede una giacca di sartoria, molti uomini slacciano i primo bottone della manica ma, come tutte le cose ostentate, attenzione perché può risultare una “cafonata”!
continuando il discorso maniche, a braccio disteso, il polsino della camicia deve uscire dal bordo della giacca di circa 1 cm abbondante. La stessa misura vale anche per il colletto della camicia
per quanto riguarda il collo della giacca, invece, fate attenzione che aderisca bene, nella parte posteriore, al collo della camicia e che lì rimanga anche quando alzate le braccia o vi muovete
concludiamo con qualche particolare: il taschino in alto a sinistra serve per il fazzoletto (abbinatelo alla cravatta!) quindi evitare di tenerci penne, occhiali o sigarette; la fodera della giacca deve essere sobria quindi bandite fodere a fiori, scacchi, con colori assurdi e orrori vari; alcuni sarti consigliano di lasciar chiuse le tasche, per mantenerne la forma; i revers della giacca cambiano praticamente ogni stagione (stretti, larghi, corti, lunghi, lucidi) e, se comprate un capo troppo trendy, rischiate poi di sfruttarlo poco, per non risultare “datati” o fuori moda. Mantenetevi quindi sul classico, scegliendo una misura evergreen!